Categorie
Romania Viaggi

Dove mangiare a Poiana Brasov? Al Sura Dacilor!

Articolo aggiornato il 5 Marzo 2021

dove mangiare a poiana brasov

In questo articolo vediamo dove mangiare a Poiana Brasov; in particolare, vi parlerò del Sura Dacilor, il ristorante dove ci siamo fermati durante una delle nostre escursioni in questo paesino di montagna.

Anche durante un viaggio, il cibo è un’esperienza alla quale non so proprio rinunciare. Amo quando i piatti che assaggio mi parlano della terra che ho scelto di visitare perché, per me, cibo e tradizioni vanno di pari passo.

Poiana Brasov abbraccia la tradizione culinaria romena più tipica, per questo non potete proprio perdere il Sura Dacilor.

Dove mangiare a Poiana Brasov: perché al Dacilor?

Non so se per voi è lo stesso, ma per me l’ubicazione di un ristorante è un fattore importantissimo. Io, che amo la natura e gli spazi aperti, non ho saputo resistere alla curiosità di dare una sbirciata ai giardini del ristorante, ancora prima di decidere dove pranzare.

La parte esterna del ristorante è interamente circondata dai boschi ed è decorata con raffigurazioni in legno con un chiaro richiamo alla fauna locale e alle tradizioni popolari: orsi, lupi e carretti contadini.

dove mangiare a poiana brasov

Dopo aver attraversato il sentiero si arriva all’entrata del ristorante. Le finestre in legno hanno la forma di un triangolo molto appuntito e servono a far scivolare via la neve. I comignoli sporgenti fanno subito pensare alla casa del nonno di Heidi, solo più in grande.

La vera sorpresa, però, è nel momento in cui si entra.

A prima vista, le decorazioni mi sembravano troppe, davvero esagerate, ma dopo qualche istante mi sono ricreduta. Ogni fiocco o cestino di vimini viene realizzato a mano e posizionato accanto a tuti essiccati e pellicce. Il tetto con le travi in legno, i caminetti ai lati della sala e gli sgabelli rivestiti con lana di pecora rendono il Dacilor un luogo dall’atmosfera quasi sospesa nel tempo. Ogni dettaglio racconta qualcosa della vita tipica a Poiana Brasov. Guardate:

dove mangiare a poiana brasov

Nel paragrafo successivo vi parlo del cibo e vi racconto cosa abbiamo mangiato noi.

Le specialità del Sura Dacilor, il luogo perfetto per un pranzo a Poiana Brasov

Se volete scoprire qualcosa di più sulle tradizioni gastronomiche della regione, intanto vi consiglio di dare un’occhiata qui: Cosa mangiare in Transilvania?

Noi ci siamo letteralmente leccati i baffi, ma partiamo dall’inizio.

Gli antipasti e i primi piatti

Come da tradizione romena, al Dacilor è possibile mangiare delle ottime zuppe. Io ne ho presa una con fagioli e pancetta affumicata, talmente buona che non ho potuto evitare il bis.

Prima del piatto principale però vi consiglio di assaggiare il tagliere misto di salumi e formaggi, una delle specialità del Sura Dacilor di Poiana Brasov.

Gli insaccati romeni tendono a essere più grassi rispetto a quelli italiani. Per mitigare il sapore molto speziato io li ho accompagnati a una fetta di pane. Con i formaggi ho dato il meglio di me: ne hanno portati 4 tipi diversi abbinati a salse tipiche, innaffiati da un ottimo calice di vino rosso. Pur essendo estate, la temperatura fuori non superava i 10 gradi, quindi l’abbinamento è stato proprio ideale.

Le specialità del Dacilor: i piatti imperdibili

dove mangiare a poiana brasov

Trattandosi di un ristorante tipico di montagna, la carne è la regina dei secondi piatti. Il Dacilor è molto conosciuto in tutta la zona non soltanto per le grigliate, ma anche per i suoi spezzatini a base di carne di cervo e montone. Questi piatti sono spesso accompagnati da salse ai frutti di bosco e panna acida.

Come i secondi piatti, anche i dolci si arricchiscono dei prodotti locali, provenienti soprattutto dai boschi.

Noi abbiamo assaggiato un fantastico strudel alle nocciole, abbinato a burro e latte caldo. Non sarà il massimo della leggerezza, ma vi assicuro che era davvero eccezionale.

dove mangiare a poiana brasov

Se chiudo gli occhi, mi sembra davvero di sentire il profumo della pasta frolla farcita, un profumo caldo, pieno e zuccheroso che ho imparato ad associare alla Romania.

L’unico neo, se così vogliamo definirlo, è stato il cameriere, non proprio simpatico. Forse si trattava di una brutta giornata, quindi non mi sento di giudicarlo in modo troppo negativo.

Un pranzo al Sura Dacilor di Poiana Brasov permette di accompagnare il gusto alle tradizioni, soprattutto nelle giornate tranquille durante la bassa stagione. Noi siamo rimasti ore a scaldarci davanti al fuoco bevendo calici di vino. Perché un viaggio è anche questo: scoprire i piccoli dettagli con lentezza, senza fretta di correre via. Quindi si, consiglio questo ristorante senza ombra di dubbio.

Michela

Categorie
Romania Viaggi

Dove mangiare a Brasov? Da Sergiana, il top della cucina tipica romena!

dove mangiare a Brasov

Oggi voglio parlarvi del ristorante Sergiana, uno dei migliori dove mangiare a Brasov.

La città è piena di locali che offrono sia ricette tradizionali che piatti internazionali come pizza e hamburger. Ma se anche voi, come me, adorate assaggiare soprattutto le ricette tipiche dei luoghi che visitate, allora non potete proprio perdere questo ristorante.

La catena Sergiana, il top della ristorazione romena

Ho scoperto che in Romania il nome Sergiana è sinonimo di qualità del servizio e cibo di alto livello. Non si tratta di un piccolo ristorantino, ma di una vera e propria catena presente in tutto il territorio che negli anni ha saputo farsi strada tra la concorrenza, puntando tutto sulla carne.

Prima di parlarvi dettagliatamente del cibo, vediamo in cosa il marchio Sergiana si differenzia rispetto agli altri ristoranti.

I punti di forza del Sergiana a Brasov

Questi secondo me sono i punti più importanti che caratterizzano la catena:

Atmosfera tipica

Ma tipica davvero, di quelle che, entrando, vi dimenticherete chi siete e da dove venite. I camerieri indossano i tipici vestiti tradizionali romeni, ancora ricamati a mano. Questa scelta può sembrare folkloristica, ma vi assicuro che resterete incantati nel guardarli. Non ho mai visto nessuno indossare un abito tradizionale con altrettanta naturalezza. La trovo una scelta coraggiosa perché oltre a differenziarsi dagli altri camerieri, si vede proprio l’orgoglio nazionale delle tradizioni. Vi assicuro che non è da tutti, perché di solito, l’obiettivo delle grandi catene, è offrire un servizio standard riconoscibile in qualsiasi Paese. Per questo motivo, l’unica musica di sottofondo è tipicamente romena, da Sergiana non ascolterete mai musica internazionale. Insomma, una serata così fa respirare la vera essenza di Brasov e della Transilvania.

Servizio di alto livello

Dimenticatevi il ristorantino turistico con menù tipico composto da primo, secondo e contorno. Da Sergiana il menù è alla carta e c’è una grande cura di tutti i dettagli.

Parliamo un attimo di come vestirsi. Non dico di andare in abito da sera, ma nonostante la sua tipicità è un luogo piuttosto fashion, punto di ritrovo per i giovani del posto e i manager che vogliono impressionare i loro clienti. Quindi, evitate di andare in pantaloncini e maglietta. Se lo fate, nessuno vi dirà niente, io mi sono presentata vestita così al ritorno di un’escursione nel bosco dopo aver passato il pomeriggio a guardare gli orsi. Non è stato proprio il massimo, ecco. Noi non avevamo programmato di andare a cena, alla fine è bello anche improvvisare. Fortuna che mio marito aveva un maglione di riserva nello zaino. Messo quello, e dopo aver sistemato i capelli facendo una treccia al volo, davo già meno nell’occhio 🙂 Comunque per dire, noi abbiamo mangiato talmente bene che siamo tornati anche la sera dopo, freschi di doccia e vestiti decentemente, quindi abbiamo rimediato. Il cameriere ci ha pure riconosciuti ed è rimasto a guardarci senza riuscire a dissimulare la sorpresa. Forse il giorno prima ci aveva scambiati per due fuggiaschi o qualcosa del genere. Insomma, l’abito non fa il monaco ma l’impressione si, quindi se non volete sentirvi a disagio optate per una camicia e un paio di jeans, andranno benissimo.

Ottima qualità del cibo e dei vini

Il menù alla carta è davvero ricco. Per i vini dovrei scrivere un articolo a parte. Invecchiati e novelli, bianchi e rossi, da quelli di medio livello fino alle bottiglie di alto pregio. Insomma, il regno perfetto per qualsiasi sommelier. Tra l’altro, ogni tavolo ha il suo cameriere, quindi c’è la possibilità di farsi consigliare il vino più adatto per ogni portata, dall’inizio alla fine della cena.

Inglese perfetto dei camerieri

Se non parlate romeno, vi assicuro che non è una cosa da poco. Nelle località turistiche della Romania di solito parlano tutti inglese, ma qui il livello è superiore quindi è una garanzia in più soprattutto se dovete comunicare qualche intolleranza alimentare.

Perché scegliere il Sergiana per mangiare a Brasov

Se quanto detto ancora non vi convince, aggiungo la particolarità degli interni come motivo in più per scegliere il ristorante Sergiana per mangiare in città.

Il locale è un seminterrato sotto il livello della strada. Non storcete la bocca immaginandovi un tugurio triste e buio. Il ristorante è isolato da tutti i rumori esterni quindi l’ambiente è particolarmente tranquillo e riservato. Soffitti e pareti sono decorati con mattoni a vista e gli arredi in legno contribuiscono a creare un’atmosfera calda e accogliente, anche grazie alle nicchie ricavate tra una sala e l”altra che permettono di cenare in tutta tranquillità. Ecco la foto del nostro tavolo:

dove mangiare a Brasov

Cenare in questo locale significa fare un salto nella Romania più autentica. Un tripudio di sapori alla scoperta della vera Transilvania.

Cosa mangiare da Sergiana a Brasov

Come dicevo all’inizio, il Sergiana è rinomato soprattutto per la carne. Riprende le tradizioni della Transilvania, quindi la scelta è davvero ampia.

Ora vi racconto qualcosa del nostro menù.

Noi abbiamo iniziato la cena con un aperitivo di benvenuto, offerto dal ristorante. Lardo fritto e cipolla, il tutto accompagnato da grandi fette di pane. Come aperitivo non era certo leggero, ma vi assicuro che rappresenta bene le tradizioni regionali, soprattutto se accompagnato da un buon bicchiere di vino rosso.

dove mangiare a Brasov

Come primi piatti non possono mai mancare le zuppe e la polenta, servita rigorosamente in bianco con uova e formaggi, come vuole la tradizione romena. Tuttavia i piatti di carne sono quelli che vanno per la maggiore, anche perché non basterebbero 10 giorni per provarli tutti.

I tagli variano dalle bistecche allo spezzatino, passando per arrosti, cosci di montone, costine di maiale e stufato di agnello. All’entrata del ristorante la carne è esposta a vista dei clienti all’interno dei frigoriferi, così si può vedere il pezzo di carne che finirà nel piatto subito dopo averlo scelto.

Le carni più delicate solitamente vengono accompagnate da una salsa ai frutti di bosco, che in Romania sono diffusissimi, io però ho lasciato il cuore e lo stomaco ai medaglioni di vitello in granella di nocciole e pistacchio.

dove mangiare a Brasov

Questa fantastica reinterpretazione dello chef di un piatto tradizionale accostato alla frutta secca era accompagnata da un contorno di funghi e tortini di patate. Ogni tortino era arricchito da striscioline di maiale affumicato e pepe nero, con un cuore cremoso di formaggio al centro. Mi torna l’acquolina in bocca solo a pensarci, credo di aver perso la linea in una sera, ma non importa. Ho provato a rifare questo piatto a casa almeno 10 volte, ma fin ora non sono mai riuscita a eguagliare il risultato.

Per concludere la cena, a noi hanno proposto il Papanasi. Si tratta di un tipico dolce della Transilvania. L’impasto viene fritto e poi farcito con formaggio, panna e marmellata ai frutti di bosco. Abbiamo fatto il bis e sinceramente non ho fatto il tris del dolce solo perché dopo una giornata ad ammirare gli orsi rischiavo di addormentarmi sulla sedia, ma so che rimedierò durante il nostro prossimo viaggio in Romania, perciò è solo rimandato 🙂 Questa è la foto del dolce:

dove mangiare a Brasov

Noi non vediamo l’ora di tornarci, quindi se cercate un posto tipico dove mangiare a Brasov, si, vi consiglio di provare il ristorante Sergiana senza ombra di dubbio. Sono sicura che non ve ne pentirete.

Il locale si trova proprio in centro, Str. Mureşenilor 28, Braşov.

Vi lascio con il link al mio articolo su come pianificare un viaggio in Transilvania: Viaggio a Brasov: tutto quello che devi sapere per visitare la città

Categorie
Romania Viaggi

Cosa mangiare in Transilvania?

Articolo aggiornato il 28 Gennaio 2021

cosa mangiare in Transilvania

In questo articolo vi racconto cosa mangiare in Transilvania.

Quando viaggio, amo provare la cucina tipica del posto perché mi permette di scoprirlo a fondo, entrando in contatto con la cultura e le sue tradizioni.

In questo caso, dimenticate per un po’ la dieta e il conteggio delle calorie, perché la cucina della Transilvania è davvero gustosa ma non certo leggera.

Il clima da queste parti è molto rigido e d’inverno la neve è praticamente perenne. Una cucina sostanziosa quindi è importante per resistere al freddo, ecco perché il cibo in questa regione della Romania riscalda letteralmente il cuore e lo stomaco.

Iniziamo dalla colazione per poi vedere cosa si mangia tipicamente a pranzo e a cena.

La colazione in Transilvania

cosa mangiare in Transilvania

Dimenticate il veloce spuntino italiano, composto da un caffè bevuto al volo accompagnato da un cornetto e un cappuccino al bar prima di andare al lavoro.

La prima colazione in Transilvania è un pasto completo. In questa foto vedete la colazione che ci servivano nell’albergo dove alloggiavamo durante il viaggio.

cosa mangiare in Transilvania

Gli hotel di solito tendono a fornire un’ampia scelta per accontentare i gusti di tutti, ma a detta di mio marito che è originario di queste parti, qui la tradizione è rappresentata molto bene.

In Transilvania, per una colazione degna di questo nome, non possono mancare le uova. Fritte o sode, accompagnate da formaggi cremosi, burro e marmellata. Questi prodotti vengono spalmati sul pane perché in Romania non si usano biscotti o fette biscottate. Da bere si può scegliere tra caffè lungo -il più gettonato- latte caldo o una tazza di tè zuccherato.

Gli affettati non mancano mai e a colazione si mangiano soprattutto lardo e salame.

Per mio marito è stato un trauma abituarsi alla colazione dolce quando è arrivato in Italia. Lui viene da un posto tra i più freddi della Romania e racconta sempre che, in certe giornate particolarmente rigide, lui mangiava persino un piatto di brodo caldo prima di uscire da casa, soprattutto quando lavorava tutto il giorno. Magari queste tradizioni stanno scomparendo nelle grandi città, ma sono ancora radicate nelle campagne, dove molti continuano a preparare il pane in casa e sono maestri nell’autoprodursi tutto.

Cosa mangiare in Transilvania: il pranzo e la cena

Dopo una colazione tanto ricca vi aspettate un pranzo leggero? Preparatevi a ricredervi, perché sia pranzo che cena sono altrettanto sostanziosi.

Gli ingredienti utilizzati sono molto semplici e arrivano dalla tradizione contadina. Polenta, carne, pesce d’acqua dolce e verdure sono la base di quasi tutte le ricette.

Le zuppe

cosa mangiare in Transilvania

Sia a pranzo che a cena, spesso il pasto inizia con una zuppa calda. In romeno zuppa si dice ciorba e in Transilvania c’è davvero tanta scelta. Si va dalla zuppa a base di trippa fino a quella con la carne di maiale affumicata. Un classico è anche la zuppa di verdure, che nelle campagne era un po’ la base dell’alimentazione. Le famiglie uccidevano il maiale una volta all’anno e generalmente veniva venduto al mercato per ricavarci qualcosa, solo una piccola parte era destinata al consumo familiare. Chiaramente, chi era abbastanza benestante e poteva permettersi più maiali o animali da cortile, arricchiva sempre la zuppa con la carne per avere un piatto più nutriente.

Tutte le zuppe sono accompagnate dal pane. Nei ristoranti troverete solo la franzela, il tipico filone morbido che ormai si vende anche in molte panetterie italiane. Nelle case però c’è molta più scelta perché la Romania ha una ricca tradizione di focacce e pane casareccio che per molto tempo hanno rappresentato la base dell’alimentazione di molte famiglie.

Curiosità: nei menù dei ristoranti troverete spessissimo la ciorba di legumi; non fatevi confondere dalla traduzione perché non è un misto di legumi come da noi, ma un classico minestrone di verdure 🙂

Cosa mangiare in Transilvania: la carne

cosa mangiare in Transilvania

La carne è un ingrediente fondamentale nella cucina tipica non solo della Transilvania, ma di tutta la Romania. Se ne consumano molte varietà, da quella di mucca a quella di maiale, ma sono diffusi anche la pecora, il cervo e il montone. I piatti a base di carne di solito sono degli stufati accompagnati da contorni di verdure e polenta, ma la cottura alla griglia è una vera e propria tradizione nazionale.

Durante il viaggio ho visto tantissimi ristoranti con delle griglie gigantesche nei giardini, anche nei piccoli chioschi di montagna. La carne grigliata è diffusissima soprattutto fuori dalla grandi città, ora capisco anche perché mio marito entra in astinenza se non accende un barbecue almeno una volta a settimana 🙂

Un piatto tipico della Transilvania è la carne di mici. I mici sono piccole salsicce di maiale o pecora. Vengono aromatizzati con il pepe nero e cotti alla griglia. Si mangiano con la salsa di senape e vengono accompagnati dalle verdure, soprattutto verza e patate.

cosa mangiare in Transilvania

I contorni

Come dicevo all’inizio, la cucina tipica della regione si rifà al mondo contadino, quindi molti ingredienti sono stagionali, soprattutto i contorni. Io sono per un’alimentazione più naturale possibile e ho apprezzato tantissimo il rispetto per la stagionalità dei prodotti che ho trovato in Romania.

I contorni più usati in Transilvania sono le insalate, i cetrioli e i fagioli, serviti con cipolla, aglio e peperoncino. Anche la verza occupa un posto di tutto rispetto, così come i crauti accompagnati dalla panna acida, una tipica influenza del territorio russo.

Le patate sono la base di tante ricette. Di solito si mangiano nelle zuppe, fritte o lesse quando si abbinano a polenta e fagioli. Un contorno che vi consiglio assolutamente di provare sono le patate rustiche. In questa ricetta le patate si tagliano grossolanamente e sono cotte in padella con l’aggiunta di burro fresco, cipolla, prezzemolo e peperoncino. Una ricetta molto semplice ma davvero sfiziosa. Ecco la foto:

Cosa mangiare in Transilvania

Insomma, pur nella sua semplicità, la cucina della Transilvania è ricca di ottimi piatti nel rispetto delle tradizioni.

Sarebbe davvero riduttivo raccontare del cibo romeno in un solo post, per questo ho ampliato il discorso in questo articolo, dove parlo di uno dei migliori ristoranti della Transilvania: Il ristorante Sergiana a Brasov, il top della cucina tipica romena

Siete mai stati in Transilvania? Cosa ne pensate della cucina romena? Se vi va, raccontatemelo nei commenti.