Categorie
Italia Viaggi

Dolci tipici di Carnevale: alla scoperta delle tradizioni italiane

dolci tipici di carnevale

Carnevale non è sinonimo soltanto di maschere e stelle filanti, ma anche di dolci profumati che, con la loro fragranza, riempiono la cucina rallegrando i pomeriggi di Febbraio. Da Nord a Sud, ecco quali sono i dolci tipici di Carnevale.

Dolci tipici di Carnevale: i miei preferiti

In questo periodo, spesso, torno con il pensiero agli anni di quando ero bambina. La cucina di mia nonna si riempiva di farina e coriandoli, mentre lei preparava per tutti i nipoti i dolci tipici del Carnevale più diffusi dalle nostre parti, la provincia di Roma. Quei dolci mi hanno accompagnata negli anni e anche oggi continuano ad essere i miei preferiti.

  • Frappe: in realtà sono conosciute in tutta Italia, anche se con nomi diversi. Alcuni le chiamano Chiacchiere, altri Bugie. In ogni caso, tutti sembrano evocare la leggerezza e l’allegria tipiche di questo periodo, dunque non poteva esserci nome più adatto per questi dolcetti di Carnevale. Le frappe sono sfoglie friabili e sottili ricoperte di zucchero a velo. Si possono trovare confezionate o vendute sfuse, soprattutto nel caso di produzione propria, tipica di forni e pizzerie.
  • Castagnole: il nome deriva proprio dalle castagne, in quanto queste frittelle hanno la stessa dimensione. Sono palline fritte o cotte in forno ricoperte di zucchero. Nella versione classica sono semplici, tuttavia spesso nelle pasticcerie si trovano varianti con farciture molto golose alla crema o al cioccolato.

I classici intramontabili

Alcuni dolci non passano mai di moda. Pur essendo tipici di questo periodo, sono talmente conosciuti che, nelle pasticcerie, si possono trovare in qualsiasi periodo dell’anno.

dolci tipici di carnevale
  • Ravioli dolci: come suggeriscono il nome e la forma, si richiamano ai ravioli di pasta sfoglia utilizzati come primo piatto salato, solo che, in questo caso, l’impasto è dolce. Solitamente il ripieno è a base di crema o cioccolato. In alcune regioni vengono serviti accompagnati da una porzione di marmellata.
  • Cenci: sono dolcetti simili alle Frappe, tanto che in alcuni casi si usa indifferentemente l’uno e l’altro nome per indicare entrambe le preparazioni. Vengono cotti in forno oppure fritti in olio bollente. I Cenci sono una ricetta toscana e nell’impasto contengono il Vin Santo. Si accompagnano bene con la confettura alla marmellata.
  • Struffoli: di origine napoletana, sono palline a base di uova e farina cotte in olio bollente, solidificate tra loro grazie al miele caldo. Gli Struffoli si decorano con i confettini colorati, cosa che li rende molto graditi ai bambini.
  • Frittelle: non hanno certo bisogno di presentazioni! Ne esistono infinite varianti, in alcune zone del Lazio sono molto diffuse con la farcitura alle mele o ai frutti di bosco.
dolci tipici di carnevale

Altri dolci di Carnevale nelle regioni italiane

I dolci che seguono sono forse meno conosciuti rispetto agli altri, tuttavia sono ben radicati nelle tradizioni dei territori da cui provengono.

  • Friciò piemontesi: sono dolcetti simili alle Castagnole, ma dalla forma leggermente più allungata. Di solito sono fritti nell’olio bollente e vengono serviti caldi con una spolverata di cacao amaro o zucchero a velo. La scorza di limone nell’impasto e il ripieno di uvetta rendono i Friciò piemontesi morbidi e profumati.
  • Crescionda spolentina: come suggerisce il nome, è un dolce della tradizione umbra, tipico di Spoleto. Si tratta di una torta multistrato con amaretti, rum e cannella. Nonostante a Carnevale si prepari sempre la versione dolce, ne esiste anche una salata, simile a una focaccia.
dolci tipici di carnevale
  • Graffe: di origine napoletana, sono ciambelle fritte molto semplici, ricoperte di zucchero.
  • Girelle di Carnevale: tipiche delle Marche, in alcuni paesini vengono chiamate anche Arancini, ma non hanno nulla a che vedere con le crocchette di riso siciliane! L’impasto di queste girelle è assolutamente dolce. Aromatizzate all’arancia, risultano molto soffici e spesso l’uvetta e il cioccolato arricchiscono la superficie delle girelle rendendole ancora più sfiziose.

Insomma, a me è venuta fame scrivendo questo articolo! Quali sono i vostri dolci preferiti in questo periodo? Conoscete altri dolci tipici di Carnevale da aggiungere alla lista?

Per altre curiosità sul Carnevale, cliccate sul link: https://michelamilani.it/origine-carnevale-maschere/

Se ti è piaciuto questo articolo, condividilo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *